settembre 21, 2018

OLI ESSENZIALI PER IL GIARDINO E IL TERRAZZO

 

Quando il sole è ormai in piena estate si cerca di passare la maggior parte delle giornate all’aperto, chi in giardino, chi sul terrazzo o semplicemente tenendo spalancate le finestre.

 

Anche in questi luoghi gli oli essenziali ci vengono in aiuto come per tutte le altre parti della nostra casa!

Piccoli accorgimenti potranno tenere lontani insetti fastidiosi, quali zanzare e mosche, senza ricorrere a pesticidi chimici e quindi dannosi sia per noi che per l’ambiente.

 

L’O.E. di Citronella è ormai conosciutissimo ed è al primo posto come insettorepellente naturale.

La Citronella (Cymbopogon nardus), facente parte della famiglia delle Graminacee, è una pianta perenne originaria dello Sri-Lanka. Per estrarre l’olio essenziale si utilizza la parte erbacea della pianta (fresca o leggermente essiccata) con distillazione in corrente di vapore. Ha un profumo fresco e canforato.

Oltre ad essere repellente per gli insetti è utile in caso di raffreddori, febbre, meteorismo, con il suo aroma dona serenità e calma.

Per i nostri amici animali svolge un’azione contro i principali parassiti, quali ad esempio le pulci.

 

Gli oli essenziali non possono essere diluiti in acqua, per questo possiamo ricorrere a diffusori oppure candele e zampironi a cui aggiungere una decina di gocce di O.E. di Citronella.

Si può aggiungere anche O.E. di Geranio (Pelargonium graveolens) che lavora benissimo in sinergia con la Citronella.

 

Ecco una piccola ricetta contro le punture delle zanzare e di altri insetti:

unire a 50 ml di olio vettore 5 gtt di O.E. Citronella + 5 gtt di  O.E. Lavanda + 3 gtt di O.E. Basilico.  Applicare alla zona colpita più volte in una giornata.

 

L’O.E. di Basilico è un ottimo aiuto per le nostre piante sia da vaso, che nell’orto, infatti aggiunto in poche gocce all’acqua dell’innaffiatoio (sbattendo energicamente per ridurre le dimensioni delle goccioline di olio essenziale disperse in acqua) e dato alle piantine di pomodoro le aiuta a migliorarne il gusto e a tener lontano i parassiti.

 

Un altro ottimo rimedio è rappresentato anche da strisce di cotone da legare attorno a piante con il fusto legnoso. Queste vengono imbibite con olio vegetale arricchito di O.E. di Timo o O.E. di Lemongrass o O.E. di Patchouli per curare funghi e parassiti che hanno invaso le piante (7 gtt al massimo di un olio specifico).

 

Per scacciare un ospite poco gradito come talpe e grillotalpe, oppure formiche o altri insetti si possono posizionare batuffoli di cotone contenenti gocce aromatiche di oli essenziali. Vanno rinfrescate spesso perché gli O.E. sono molto volatili, ma funzionano ottimamente come repellenti.

Dei semplici fili di spago cosparsi degli oli essenziali citati in precedenza, possono essere usati come repellenti per afidi e altri insetti oltre a compiere un effetto decorativo per le piante in vaso.

 

FRANCESCA SCALMANA

 

 

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Oli essenziali: il benessere in casa

Oli essenziali per l’ambiente bagno

Oli essenziali per l’ambiente cucina

Oli essenziali per il salotto