febbraio 2, 2018

OLI ESSENZIALI: IL BENESSERE IN CASA

essential-oil-bottles-1

 

Gli oli essenziali, noti sin dai tempi antichi, permettono di migliorare la nostra salute in modo dolce e naturale. Per salute non mi riferisco solo alla propria persona ma anche all’ambiente che ci circonda, dove viviamo o dove passiamo la maggior parte delle nostre giornate.

Con l’uso quotidiano dell’Aromaterapia possiamo facilmente armonizzare, ricaricare e purificare la casa, l’ufficio, la macchina….

 

In questo primo articolo ci occuperemo delle mura domestiche dove poche gocce di olio essenziale possono fare una differenza molto “aromatica”!

 

Le proprietà degli oli essenziali sono molteplici, per quanto riguarda la cura e la pulizia della nostra casa è importante sapere che la maggior parte degli oli essenziali è antimicrobica, insetticida, repellente, disinfettante, battericida, fungicida e antiossidante…

 

Gli oli non vanno mai utilizzati puri e per questo sono facilmente dosabili a gocce da aggiungere ai normali prodotti che si utilizzano per pulire la casa.

Aggiungendo le essenze possiamo concentrare forza e dolcezza insieme con un’azione pulente, disinfettante e profumata.

 

Un olio essenziale che non dovrebbe mai mancare nella nostra casa è il Tea Tree (Melaleuca alternifolia) foglie.

L’albero del Tea è un arbusto della famiglia delle Mirtacee che cresce principalmente nelle regioni umide della costa sub-tropicale in Australia, ma viene anche coltivato in Africa e Oriente. Il nome è stato dato erroneamente dai primi marinai che sbarcarono in Australia e si prepararono degli infusi rinfrescanti con le foglie di questa pianta scambiandola per la pianta del té. L’essenza ha un colore che può variare da giallo chiaro a opaco.

 

Questo olio essenziale è tra i più studiati al mondo e ha svariate proprietà. È infatti antinfettivo, antimicotico, antisettico, antivirale, balsamico, cicatrizzante, fungicida, germicida e parassiticida.

 

Alcuni semplici usi:

Per infastidire le formiche: posizionare lungo i punti in cui compaiono le formiche dei mucchietti di sale grosso mescolato ad Origano con l’aggiunta di 10 gocce di  O.E. di chiodi di Garofano e 10 gocce di O.E. di Tea tree.

 

Per allontanare le tarme dagli armadi: ottimi sono i cuscinetti di Lavanda; ma per un potere ancora più potenziato si possono posizionare dei profumatori in gesso imbevuti con alcune gocce di Tea tree.

 

Contro la muffa:  mettere in uno spruzzino aceto di vino e acqua in parti uguali ed aggiungere 15 gocce O.E. di Tea tree, 15 di O.E. di Lavanda e 10 di O.E. di Eucalipto o Limone. Spruzzare sulla parte interessata e lasciare agire senza strofinare.

 

Lavastoviglie: 10 gocce unite al detersivo sono un ottimo disincrostante e brillantante.

 

Pulizia dei pavimenti: 10 gocce aggiunte al normale detersivo ne potenziano l’azione disinfettante e lucidante.

 

Lavatrice: aggiungere 5-10 gocce al normale detersivo e si avrà, oltre che a una gradevole profumazione, un effetto igienizzante.

 

L’olio essenziale di Limone oppure di Arancio dolce sono degli ottimi sgrassanti e quindi potete aggiungerne 10 gocce nel flacone del detersivo per i piatti per potenziarne gli effetti sgrassanti.

 

Olio essenziale di Menta, Eucalipto oppure Timo possono essere aggiunti a tutti i prodotti che si utilizzano per disinfettare e lavare le superfici. Si aggiungono dalle 5 alle 10 gocce per olio e massimo tre oli per flacone. Questo tris di oli ha delle particolari proprietà antibatteriche, ma allo stesso tempo dona una profumazione molto piccante.

 

Per profumare gli ambienti è possibile utilizzare dei diffusori di essenze, ma si possono anche creare candele profumate e potpourri.

 

Seguitemi ogni mese in questo viaggio nei profumi e nei molteplici usi degli oli essenziali.

 

FRANCESCA SCALMANA

 

 

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Oli essenziali e detersivi ecologici per la pulizia della casa

Trasforma la tua casa in una primavera

Aromaterapia: come scegliere un olio essenziale