settembre 4, 2014

ORZO E ORTICHE

F

Ecco una ricetta tipica di quella che viene definita “cucina povera” grazie alla facile reperibilità dei suoi ingredienti che si ritrovano anche a costo zero con una semplice passeggiata in campagna.
Ed infatti, si sta sempre più ritornando alle tradizioni di una volta di quando al posto del carrello si utilizzava un semplice cesto di vimini e non esistevano supermercati ma solo grandi prati e boschi.
Una spesa di questo tipo oltre che essere una buona scelta “green” ed eco-sostenibile ha di sicuro anche molti vantaggi da un punto di vista nutrizionale, soprattutto visto la scarsa varietà di verdure, cereali ed ortaggi che caratterizzano i “pasti lampo” dell’uomo moderno.

Vediamo ora come due semplici ingredienti come l’orzo e le ortiche possono essere abbinati insieme dando vita a uno sfizioso piatto, ottimo da gustare caldo, ma anche servito freddo come contorno.

 

Ingredienti:

200 g. di orzo decorticato
200 g. di foglie d’ortica
2 cipolle
1 cucchiaio di miso d’orzo
sale
olio extravergine d’ oliva

 

Preparazione:

Lavate, lasciate in ammollo e poi cuocete l’orzo secondo la ricetta classica di preparazione.
A parte saltate con un poco d’olio le cipolle sbucciate ed affettate molto sottilmente e, dopo qualche minuto di cottura, aggiungetevi le foglie d’ortica.
Una decina di minuti prima che l’orzo finisca di cuocere aggiungetevi il miso stemperato in ½ tazza d’acqua calda, mescolate con delicatezza e infine portate a termine la cottura.

 

Attenzione: è necessario avere un po’ di accortezza nel raccogliere le ortiche quando sono ancora molto giovani, utilizzando dei guanti per proteggersi dai peli urticanti e facendo attenzione che siano cresciute lontano da possibili fonti d’inquinamento.
Ricordiamo che una volta cotte le foglie d’ortica perdono il loro potere urticante e quindi possono essere gustate con nessun tipo di pericolo!

 

Articoli che potrebbero interessarti:

Calzone alla piantaggine

Borragine: il suo utilizzo nella tradizione e in cucina

La potenza delle spezie

Avena: benefici ed utilizzo

Semi di lino: proprietà ed applicazioni