marzo 31, 2015

Olio di vinaccioli: come utilizzarlo?

olio di vinaccioli 2

L’olio di vinaccioli è un olio vegetale che si ottiene dalla spremitura a freddo dei semi di Vitis vinifera.

L’olio di vinaccioli è impiegato sia come alimento che come cosmetico. Ogni acino contiene da 1 a 4 semi ricchi di olio con acidi grassi omega 6 e composti fenolici ad azione antiossidante. Si altera con il calore quindi andrebbe utilizzato preferibilmente a crudo. All’olio di vinaccioli vengono attribuite proprietà ipocolesterolemizzanti se assunto a piccole dosi.

In campo cosmetico si sfrutta l’azione  idratante, levigante ed antiossidante, grazie alla presenza di acidi organici (malico, tartarico e glicolico) e possiede inoltre un’elevata proprietà schiarente. L’olio di vinaccioli massaggiato direttamente sulla cute  ha proprietà leggermente astringenti, svolge un’efficace azione rassodante e stimolante della microcircolazione capillare. La spiccata azione antiossidante contribuisce a mantenere l’epidermide elastica e luminosa, rallenta la formazione delle rughe e rigenera i segni dell’invecchiamento cutaneo.

 

Qui di seguito due ricette per la realizzazione di cosmetici autoprodotti.

 

 

Crema viso all’olio di vinaccioli

 

Ingredienti (per 500 g.):

220 g. di olio di vinacciolo 

30 g. di olio di cocco

30 g. di cera d’api 

200 g. di acqua distillata 

20 g. di vitamina E 

60 gocce olio essenziale a scelta (circa 10 ml)

 

Materiale:

Frullatore ad immersione

contenitore graduato

frusta in silicone

spatola

stracci

2 termometri

ciotole e coltelli

 

Preparazione:

In una ciotola unire l’olio di vinacciolo e l’olio di cocco e aggiungere la cera d’api.

In una pentola capiente fate bollire dell’acqua che servirà per  sciogliere a bagnomaria gli oli fino a completo scioglimento. Con un termometro tenete sotto controllo la temperatura in modo che essa non superi mai i 60° C. Lasciare raffreddare fino a raggiungere la temperatura di 35° C, unire l’acqua distillata anch’essa scaldata a 35°C, versandola lentamente negli oli vegetali e contemporaneamente emulsionare il composto con il frullatore a immersione.

Infine aggiungete la vitamina E e l’olio essenziale continuando a frullare. Al termine dell’operazione mettete il composto in un vasetto che, una volta aperto, si conserverà per  tre mesi circa.

 

 

Olio anticellulite con olio di vinaccioli e oli essenziali

 

Ingredienti (per 50 ml):

50 ml di olio di vinaccioli

5 gocce di o.e. di ginepro

5 di o.e. di cipresso

5 di o.e. di limone.

 

Aggiungere gli oli essenziali nell’olio e massaggiare due volte al giorno.

 

Anja Latini

 

Articoli che potrebbero interessarti:

Vitis vinifera: utilizzo della vite in erboristeria

Olio anticellulite all’edera

Oleoliti: il potere delle erbe in olio

Semi di lino: proprietà e applicazioni

Borragine: il suo utilizzo nella tradizione ed in cucina