ottobre 8, 2014

DAMIANA, LA PIANTA AFRODISIACA DEI MAYA

Damiana

È un odore inconfondibile quello delle foglie del Mizibicoc, nome Maya della Damiana (Turnera diffusa var, aphrodisiaca), pianta erbacea, appartenente alla famiglia delle Turneraceae, originaria del centro America, e che presenta graziosi fiori gialli dal profumo speziato-aromatico.

 

Tuttavia, l’intera pianta è caratterizzata da una fragranza intensa che è in grado di stimolare tutto l’organismo e di far pulsare i nostri istinti.
Non è un caso che questa pianta fosse conosciuta dai Maya e dagli indigeni messicani per le proprietà afrodisiache e che tutt’oggi venga consigliata a questo fine.

 

È innegabile che la presenza di olio essenziale e principi amari porti ad un’azione tonica generale, fatto riscontrato anche da recenti studi.
Nei paesi d’origine, in primis in Messico (dove la pianta è detta thè messicano) e in Brasile, la Damiana è utilizzata per innumerevoli problematiche che vanno dall’impotenza all’affaticamento da stress, al mal di stomaco.

Gli studiosi si sono scervellati ricercando l’origine delle virtù afrodisiache di questa pianta.

 

Attualmente dopo alcuni buchi nell’acqua, sembra evidente che la pianta agisca a livello di alcuni nervi spinali in grado di influenzare l’attività erettile e l’eiaculazione.

Senza scendere nei particolari, vi sono diverse interessanti attività che la pianta sembra in grado di produrre.
Anche se i pochi studi sull’uomo non hanno portato a risposte del tutto univoche, i vari estratti di Mizibicoc sono stati testati sui ratti affetti da stanchezza sessuale e problemi affini, portando ottimi risultati.

 

In seguito a questi studi, la Damiana, può essere considerata un valido rimedio per la stanchezza generalizzata e in caso di stress, ma non dobbiamo aspettarci miracoli.
Possiamo assumerla in tisana magari associata a Zenzero, Liquirizia, Anice o Cannella.
Sarà di sicuro una bevanda piacevole oltre che efficace, e sarà difficile dimenticarsi di quel gusto esotico così particolare…

 

Articoli che potrebbero interessarti:

Chicle: la gomma dei maya

Tutta colpa dello stress!

Stress, come combatterlo con la fitoterapia

Polline d’api: tonico ricostituente per tutte le età